LUCREZIA..... La figlia del papa Borgia 1480-1519 Vedi a schermo intero

LUCREZIA..... La figlia del papa Borgia 1480-1519

Un viaggio attraverso la sua vita,
narrata secondo la tradizione dei
cantari quattrocenteschi, ma anche
un viaggio attraverso il mutare degli
stili musicali a cavallo dei due secoli.
 
Edizioni Micrologus

Maggiori dettagli

CDM0025_13_1

107 articoli disponibili

18,00 €

Medusa

Patrizia Bovi - voce, arpa, direzione
Crawford Young - liuto, viola da mano 
Leah Stuttard - arpa
Gabriele Miracle - dulcimelos, percussioni

Medusa, secondo le metamorfosi di Ovidio, era una vestale di Atena. Poseidone s’innamora di lei, decide di rapirla e la violenta, Atena furiosa muta  Medusa in gorgone, la testa piena di serpenti  che secondo la leggenda trasforma in pietra gli uomini che incontrano il suo sguardo

Una vittima trasformata in mostro suo malgrado.

Lucrezia, figlia del papa Borgia, anche lei vittima della sua bellezza e degli intrighi politici dei suoi parenti,nell’immaginario  assassina e  lasciva trasformata in mostro dagli storici del XIX sec.

Medusa nasce per guardare le cose da un altro punto di vista e la vita di Lucrezia è un esempio perfetto per iniziare questo cammino. La musica del suo tempo ma soprattutto la musica della sua corte, delle sue emozioni, non la musica pubblica delle cappelle delle corti dove ha vissuto ma il suo universo piu intimo: l’amore con Bembo, il dolore del distacco dal figlio,i musicisti che erano con lei, Niccolò da Padova, Bartolomeo Tromboncino, Papino, Dalida dei Putti.

Un viaggio attraverso la sua vita, narrata secondo la tradizione dei cantari quattrocenteschi, ma anche un viaggio attraverso il mutare degli stili musicali a cavallo dei due secoli.

Edizioni Micrologus

Click qui per una anteprima